Già 530 famiglie usano la eco-card Tutela ambientale e sconti sulla spesa

Domenica, 31 Marzo 2019

Sono già 532, in poco più di un mese, le famiglie che hanno chiesto di avere l'ecocard del Comune di Sansepolcro. Il progetto sta dando i suoi frutti e, questione di qualche giorno, in città arriveranno anche i tanto attesi eco-compattatori. Saranno tre e andranno a occupare zone strategiche nel territorio comunale: quella di San Paolo, l'altra tra la Cisa e viale Osimo mentre l'ultima più spostato nella parte a nord. E' direttamente l'assessore con delega all'ambiente Gabriele Marconcini, il quale ha seguito il progetto da vicino, a comunicare il dato ufficiale relativo alle eco-card che si possono ritirare presso il centro di raccolta. "A mercoledì ne avevamo consegnate già 532 e può essere ritirata da ogni cittadino intestatario dell'utenza Tari" commenta Marconcini. "Come amministrazione siamo sempre più impegnati nella corretta gestione dei rifiuti: il nostro obiettivo è quello di incrementare in modo significativo la raccolta differenziata attraverso la promozione di buone pratiche nella gestione dei rifiuti. Con questo progetto" conclude l'assessore Gabriele Marconcini "potremmo dimostrare concretamente che la corretta raccolta dei rifiuti non solo ha una valenza educativa, culturale e ambientale, ma racchiude in sé anche un valore economico che può ricadere positivamente nei cittadini". Proprio così, poiché nella eco-card verranno raccolti dei punti che sarà poi possibile trasformare in sconti all'interno dei vari supermercati presenti nel territorio comunale di Sansepolcro. Qualche mal di pancia, però, c'è stato tra gli alimentari del centro attualmente non coinvolti nel progetto che prende il nome di "Differenziare per risparmiare". Iniziativa per il momento pilota con scadenza 31 luglio, seppure destinata a prolungarsi: vengono assegnati cinque punti per ogni chilogrammo di carta e cartone (ad eccezione di libri con peso superiore ai 200 grammi) e imballaggi in multimateriale (bottiglie e vaschette in plastica, lattine e latte in alluminio, banda stagnata, bottiglie e vasetti in vetro, contenitori in tetrapak). Ogni 300 punti sono previsti 3 euro di sconto (5 centesimi per chilogrammodi rifiuto differenziato) presso i supermercati aderenti e previa rispettiva tessera fedeltà. Se questo è uno dei progetti, dall'altra sono oramai attesi a giorni gli eco-compattatori che avranno una funzione piuttosto analoga, seppure il cittadino potrà utilizzarli in maniera autonoma anche senza eco-card; se in possesso della tessera, però, potranno essere accumulati punti per ottenere sempre sconti. Un modo diverso per fare raccolta differenziata, con un occhio di riguardo all'ambiente.