Provincia di Siena - Presentazione del Rapporto Rifiuti 2012

Il Settore Politiche Ambientali della Provincia di Siena in collaborazione con l'Agenzia Provinciale per l'Energia, l'Ambiente e lo Sviluppo sostenibile alla quale ha affidato l'attivazione dell'Osservatorio Provinciale Rifiuti organizza per Martedì 22 Ottobre alle ore 15.00 presso la Sala Aurora della Provincia - Piazza Duomo, n. 9 - Siena la presentazione del Rapporto Rifiuti 2012. Interverranno Alessandro Fabbrini - Presidente APEA S.r.l., Renata Laura Caselli - Responsabile Settore Rifiuti e Bonifiche dei siti inquinati Regione Toscana, Gabriele Berni - Assessore all'Ambiente ed Energia Provincia di Siena, Paolo Casprini - Dirigente Settore Politiche Ambientali Provincia di Siena, Andrea Corti - Direttore Generale Autorità Servizio Rifiuti ATO Toscana Sud, Fabrizio Vigni - Presidente Siena Ambiente S.p.A. e Sei Toscana S.r.l.

"Con il Rapporto Rifiuti 2012 - afferma l'Assessore Gabriele Berni - la Provincia di Siena vuole continuare a mettere a disposizione dei cittadini e degli Enti Locali territoriali uno strumento che sia utile ad effettuare valutazioni di dettaglio circa il complesso settore dei rifiuti, anche alla luce delle recenti normative introdotte, nonché della pianificazione a livello regionale e di area vasta, soffermandosi in particolare sull'analisi dei dati dei Rifiuti Urbani e dei Rifiuti Speciali a vari livelli (comunali, provinciali, di ambito, regionali, nazionali), sugli scenari per la riduzione dei rifiuti e per l'incremento della Raccolta Differenziata in seguito ad azioni virtuose intraprese dagli Enti Locali in campo ambientale, nonché sui benefici ambientali connessi alla prevenzione della produzione dei rifiuti e ad una più efficiente Raccolta Differenziata anche di Frazioni Merceologiche ad oggi poco intercettate come gli Oli Esausti Vegetali, e consistenti soprattutto in minori emissioni in atmosfera di gas climalteranti".

"Risulta pertanto di fondamentale importanza - continua Berni - condividere l'attuale quadro conoscitivo per programmare interventi ed iniziative che consentano di attuare scelte orientate verso modelli di sviluppo sostenibile".