Sei Toscana prosegue a pieno ritmo la sperimentazione di raccolta con attrezzature ad accesso controllato

Giovedì, 27 Dicembre 2018

Prosegue a pieno ritmo la sperimentazione di raccolta con attrezzature ad accesso controllato nei Comuni dell’Ato Toscana Sud. A Grosseto sono state posizionate quattro nuove postazioni di raccolta intelligenti con sistema di riconoscimento dell’utenza e pesatura dei rifiuti conferiti. Le nuove postazioni, che sono in via Palestro (postazione n.84), piazza Mensini (postazione n.85), dietro Piazza San Francesco (postazione n.86) e in via Chiasso degli Zuavi (postazione n.88) sono a servizio di circa 450 utenze e coinvolgeranno poco più di 1000 cittadini. Da giovedì scorso è iniziata la consegna a domicilio delle 6Card, le tessere che permettono di utilizzare le nuove postazioni. Le 6Card sono consegnate dal personale di Sei Toscana (riconoscibile da apposito tesserino) e dagli ispettori ambientali del comune di Grosseto direttamente a domicilio dell’utenza. Ai cittadini che non sono stati trovati a casa durante i giorni di consegna a domicilio viene lasciato un avviso in cassetta postale con il quale, a partire da giovedì 3 gennaio potranno provvedere al ritiro della propria 6Card recandosi direttamente agli uffici di Sei Toscana in via Aurelia Nord (sopra l’esercizio commerciale “Chateau D’Ax”) nei giorni di apertura al pubblico: martedì e giovedì dalle 14 alle 16:30, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12:30. Il funzionamento delle nuove postazioni ecologiche intelligenti è molto semplice: l’utente, dopo aver differenziato correttamente i propri rifiuti, dovrà avvicinare la propria 6Card al display, selezionare il materiale da conferire (vetro, organico, carta e cartone, multimateriale, indifferenziato), pesare il rifiuto sulla bilancia, attaccare lo scontrino sul rifiuto e poi conferirlo nel giusto contenitore. Anche a San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo, è tutto pronto per il servizio di raccolta differenziata con i nuovi cassonetti ad accesso controllato. La riorganizzazione del servizio prevede diversi passaggi di attivazione ed inizierà a partire dal prossimo mese di gennaio quando verranno sostituiti gli attuali cassonetti stradali con altri contenitori, sempre stradali, ad accesso controllato. Tutti i nuovi contenitori saranno infatti dotati di sistemi informatizzati che, a regime, consentiranno di associare ogni conferimento alla singola utenza e, in futuro, calibrare la tariffa sulla base dei rifiuti effettivamente prodotti e sulla concreta volontà dei cittadini di effettuare la raccolta differenziata (tariffa puntuale). Per conferire i rifiuti, dopo una iniziale sperimentazione, sarà obbligatorio per tutti l’utilizzo della 6Card, la tessera magnetica personale che permetterà la tracciabilità dei conferimenti associandoli ad ogni singola utenza. Le 6Card saranno consegnate alle prime 3500 utenze dei quartieri Lucheria, Gruccia e Fornaci interessate dalla riorganizzazione a partire dal nuovo anno. Seguiranno, mediante lettera recapitata alle singole utenze interessate, oltre che dai consueti canali social, comunicazioni in merito alla data di inizio consegna, luogo e orari. Le postazioni oggetto di sostituzione saranno complete delle quattro principali tipologie di contenitori di raccolta (organico, carta e cartone, multimateriale e indifferenziato) per agevolare il corretto conferimento e differenziazione del rifiuto da parte degli utenti. In particolare, per limitare i conferimenti non corretti, il cassonetto dell’indifferenziato sarà dotato di una calotta volumetrica di accesso di ridotte dimensioni (volumetria massima di 22 litri a sacchetto).

Nella sezione video del sito internet di Sei Toscana e sul suo canale YouTube sono presenti i video tutorial per un corretto utilizzo delle nuove attrezzature ad accesso controllato.