Sei Toscana a "Bright 2019", la Notte dei ricercatori

Giovedì, 26 Settembre 2019

Tutto pronto per “Bright 2019” la Notte dei ricercatori, l’evento promosso dalla Regione Toscana e coordinato dall'Università degli studi di Siena. Anche quest’anno Sei Toscana è tra i partner della manifestazione e prenderà parte al ricco programma di appuntamenti che animerà tutto il territorio regionale. Nella Toscana del sud, i ricercatori e il loro lavoro saranno protagonisti nelle strade e nelle piazze di Siena, Arezzo, San Giovanni Valdarno, Grosseto e Colle Val D’Elsa. L’ampio cartellone avrà come filo conduttore cinque grandi temi che spazieranno in tutti gli ambiti della ricerca, con una particolare attenzione alla diffusione della conoscenza dei Sustainable Development Goals, gli obiettivi di sviluppo sostenibile: Cibo e salute, Vita e tecnologie, Meraviglie naturali, Società di oggi e di domani, Patrimonio culturale. Domani, a Siena, a partire dalle 16, nel cortile del Rettorato in via Banchi di Sotto, i tecnici di Sei Toscana saranno a fianco dei ricercatori universitari per spiegare a tutti il ciclo di vita dei materiali. Cosa succede a un rifiuto dopo che viene buttato nel cassonetto? Quale impatto hanno le nostre azioni quotidiane, soprattutto quelle relative alla gestione dei rifiuti, sul nostro ambiente? Cosa possiamo fare per facilitare il recupero e riciclo dei nostri rifiuti? A tutte queste domande risponderanno i tecnici del gestore assieme ai ricercatori dell’Ateneo senese. Il personale del gestore darà ai cittadini anche tutte le informazioni sui servizi che Sei Toscana svolge quotidianamente nei 104 comuni dell’Ato Toscana Sud e sulle tante attività di educazione ambientale promosse dal gestore, in primis il progetto “RI-Creazione” giunto quest’anno alla sua quinta edizione e che in questi anni ha coinvolto più di 30000 studenti toscani. L’appuntamento con Sei Toscana alla Notte dei ricercatori è per domani, venerdì 27 settembre, a partire dalle 16, nel cortile del Rettorato in via Banchi di Sotto a Siena.

Per conoscere tutto il programma di Bright2019 clicca qui.