Sei Toscana protagonista di “Puliamo il mondo”

Giovedì, 24 Settembre 2015

Liberare dai rifiuti e dall’indifferenza i centri storici e le periferie delle città. Con questo intento, torna la XXIII edizione di Puliamo il Mondo, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, anche quest’anno, vedrà impegnata Sei Toscana a fianco delle amministrazioni comunali e delle associazioni cittadine. Il gestore unico dei rifiuti delle province di Arezzo, Grosseto e Siena metterà principalmente a disposizione dei volontari impegnati nella manifestazione tutto il materiale necessario alla pulizia di città e campagne. Inoltre effettuerà il ritiro di tutti i materiali raccolti, oltre a consegnare ai partecipanti brochure informative sulle buone pratiche ambientali e gadget realizzati in materiale riciclato. Fra i principali appuntamenti in Toscana, spicca il programma di Arezzo dove, il 26 settembre, con la collaborazione di Comune di Arezzo, Sei Toscana, CESVOT, CNGEI, Associazione Culturale Bangladesh, Il Velocipede, Associazione Castelsecco, Fabbrica del Sole, saranno due le aree di intervento: si parte la mattina con un edizione scolastica di Puliamo il Mondo legata al terreno degli orti scolastici. Nel pomeriggio invece, la zona di riferimento sarà quella del Pantano dove i ragazzi saranno impegnati in azioni di pulizia, ma soprattutto di piccola manutenzione lungo i sentieri e anche all’interno degli orti.
Anche a Siena ci si armerà di guanti sabato 26 settembre dedicandosi alla pulizia dell’area del Complesso San Niccolò e della Corte dei Miracoli. L’iniziativa, organizzata dal Circolo Legambiente Siena e dal Comune di Siena, ha ottenuto il patrocinio dell’Università degli Studi della città del Palio e la collaborazione della Corte dei Miracoli, Sei Toscana, Pubblica Assistenza e SimplyStore. Nel pomeriggio, alle 16, previsto l’incontro dal titolo “Il servizio di raccolta rifiuti a Siena: obiettivo 50% riciclo”, dove interverranno il Comune di Siena, Sei Toscana e Legambiente. Incontri con le scuole sono previsti anche a Lucignano, Cortona e Monte Argentario dove gli alunni delle scuole primarie di Porto Ercole e Porto Santo Stefano saranno impegnate, venerdì 25 e sabato 26, nella pulizia della spiaggia della Feniglia e della Marinella, mentre a Radicondoli verrà inaugurato il nuovo centro di raccolta comunale. Puliamo il Mondo sarà anche l’occasione per vedere all’opera i T-ricicli di Sei Toscana, i tricicli elettrici raccogli-rifiuti che saranno utilizzati ad Arezzo, Siena e Cortona. Per consultare il programma generale di tutte le iniziative di questa edizione, basta andare sul sito: www.puliamoilmondo.it.

I NUMERI DI PULIAMO IL MONDO IN TOSCANA

In totale sono 116 i comuni partecipanti sui 280 comuni toscani. Firenze (con 23 comuni su 44, 52%), Prato (6 comuni su 7, 85%), Livorno (60%, 12 comuni su 20), Siena (50%, 18 comuni su 36) e Pistoia (10 comuni su 22, 45%) si confermano province capofila. Ampia la partecipazione anche nella province di Pisa (18 comuni su 39, 46%). Seguono le province di Arezzo (23%, 9 comuni su 39), di Grosseto (7comuni su 28, 25%), di Lucca (31%, 11 comuni su 35) e Massa Carrara, dove solo tre comuni su 17 (18%) hanno dichiarato la loro adesione. Oltre alla partecipazione dei comuni che, nonostante la crisi economica, posizionano la Toscana tra le prime regioni in Italia per numero di adesioni, saranno moltissime le classi di ragazzi delle scuole primarie e secondarie che prenderanno parte alle attività promosse dalla campagna di Legambiente. Verranno passate al setaccio oltre 100 aree disseminate in tutto il territorio regionale con la partecipazione prevista di quasi 10 mila volontari in tutta la Toscana.