Raccolta porta a porta e di prossimità: a Scarlino tutto pronto per l’ampliamento del servizio. Al via gli incontri pubblici

Giovedì, 26 Novembre 2015

Il comune di Scarlino si prepara ad attivare nuovi servizi di raccolta per il cittadino. Con l’obiettivo di una migliore efficienza nella qualità e quantità dei materiali raccolti da mandare a riciclo , l’amministrazione comunale insieme a Sei Toscana ed Ato Toscana Sud è pronta ad avviare un nuovo corso in tema di gestione dei rifiuti. A partire dall’inizio del 2016 infatti, a Scarlino sarà ampliato il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani attraverso la metodologia del “porta a porta” e della “raccolta di prossimità”, che consistono nella separazione domestica delle diverse tipologie di rifiuto che saranno poi raccolte a domicilio dagli operatori di Sei Toscana secondo orari e frequenze stabilite, oppure conferiti direttamente dai cittadini in appositi contenitori di prossimità. Il servizio, che negli anni scorsi è stato introdotto e ben recepito a Scarlino Scalo, Le Case e nella zona artigianale La Botte ha consentito un incremento progressivo delle percentuali di raccolta differenziata ed adesso è pronto per essere esteso anche a Scarlino capoluogo e nelle zone comunali di campagna. Per illustrare le nuove modalità di svolgimento del servizio, l’amministrazione comunale, insieme al gestore Sei Toscana, hanno programmato due incontri pubblici che si terranno questa sera, giovedì 26 novembre, alle 21, presso la sala consiliare del Comune di Scarlino e il prossimo 3 dicembre alle 18 sempre presso la sala consiliare del Comune. I due incontri, caratterizzati da uno scambio proficuo di idee e impressioni fra i tecnici del gestore e i cittadini, permetteranno agli utenti di iniziare il nuovo servizio di raccolta con una coscienza più piena delle nuove modalità di conferimento dei propri rifiuti.