Nuovi servizi di raccolta a Monte Argentario, Orbetello, Cortona e Monte San Savino. Proseguono gli incontri di SEI Toscana sul territorio

Giovedì, 28 Maggio 2015

Novità sui servizi di raccolta in diversi comuni della Toscana del sud. A Monte Argentario, in provincia di Grosseto, è in procinto di essere ampliato da parte dell’amministrazione comunale ed in collaborazione con il gestore SEI Toscana, il servizio domiciliare di raccolta differenziata. Tra le novità più rilevanti, l’introduzione della raccolta porta a porta dei rifiuti organici che sarà attivata dalla metà di giugno. Un passo importante per il comune maremmano che intende incrementare la quantità del materiale da inviare a riciclo, sottraendolo alla discarica e assicurando così maggiori benefici in termini ambientali ed economici. Per illustrare i nuovi servizi, l’amministrazione comunale e SEI Toscana hanno organizzato tre incontri pubblici, a Porto Santo Stefano e Porto Ercole, in cui i tecnici del gestore unico dei rifiuti hanno avuto modo di rispondere a tutte le domande poste dei cittadini. Sempre dalla prima settimana di giugno anche nel vicino comune di Orbetello verrà attivata la raccolta stradale della frazione organica grazie al posizionamento sul territorio comunale di 150 bidoni. Anche in questo caso sono stati organizzati dall’amministrazione e da SEI Toscana due incontri pubblici che hanno visto la partecipazione di quasi duecento persone. Cambiamenti in vista per il servizio di raccolta rifiuti riguardano anche il territorio aretino. La scorsa settimana a Cortona è iniziata la raccolta dei rifiuti porta a porta che, a partire dal prossimo mese di luglio,  verrà adottata anche in un altro comune della provincia di Arezzo: Monte San Savino. Qui infatti l’amministrazione comunale, in collaborazione con il gestore e Ato Toscana Sud, procederà infatti alla riorganizzazione del servizio introducendo il sistema di raccolta domiciliare in gran parte del territorio comunale, ad esclusione delle frazioni di Palazzolo, Gargonza e Verniana. Analogo è l’obiettivo: aumentare sensibilmente la percentuale di recupero delle varie frazioni merceologiche, riducendo al contempo il conferimento in discarica dei rifiuti e assicurando così una corretta gestione finalizzata  al recupero di materia, secondo quanto previsto dalla normativa europea e nazionale nonché dalla programmazione regionale e provinciale. Per illustrare le nuove modalità di raccolta, l’amministrazione aretina sta recapitando una lettera ai cittadini coinvolti, con le informazioni utili e le date degli incontri pubblici che si terranno nelle località in cui entrerà in vigore il nuovo servizio. Questo il calendario degli incontri: mercoledì 3 giugno, alle 21, a Alberoro presso la palestra della scuola elementare; giovedì 4 giugno doppio appuntamento a Monte San Savino, alle 18 al Cassero in piazza Gamurrini e alle 21 al teatro Verdi; lunedì 8 giugno alle 21 alla palestra della scuola media di Montagnano.