Grande successo per Puliamo il Mondo in Toscana e nelle province di Arezzo, Grosseto e Siena

Giovedì, 8 Ottobre 2015

I numeri lo testimoniano: quasi 10.000 le persone in 116 comuni che hanno partecipato in Toscana alla 23esima edizione della più grande campagna di volontariato ambientale, organizzata in Italia da Legambiente. Gran parte studenti, ma anche amministratori, pensionati, cittadini in genere che, muniti di guanti e ramazza, in oltre 200 località hanno liberato strade, piazze, parchi e litorali da ogni genere di rifiuti abbandonati, restituendo agli spazi urbani e alle aree verdi ordine, decoro e bellezza. Con il patrocinio della regione Toscana, la partnership della Rai e nei comuni dell’ATO Toscana Sud la collaborazione del gestore unico Sei Toscana, sono state tante le iniziative che hanno caratterizzato Puliamo il Mondo in 18 comuni della provincia di Siena, 9 in quella di Arezzo  e  7 in quella di Grosseto, comprese le città capoluogo. SEI Toscana ha messo a disposizione dei volontari impegnati nella manifestazione tutto il materiale necessario alla pulizia delle aree prescelte ed ha effettuato il ritiro di tutti i materiali raccolti, oltre a partecipare agli incontri organizzati per parlare del servizio, dei risultati raggiunti e degli obiettivi di miglioramento per i prossimi anni. Fra i tanti appuntamenti nei Comuni dell’ATO Toscana Sud, particolarmente ricco è stato il programma di Arezzo dove, il 26 settembre, con la collaborazione del Comune, Sei Toscana, CESVOT, CNGEI, Associazione Culturale Bangladesh, Il Velocipede, Associazione Castelsecco e Fabbrica del Sole, sono state tre le aree di intervento: la mattina con iniziative negli orti scolastici; nel pomeriggio nella zona del Pantano dove i volontari hanno ripulito e realizzato interventi di piccola manutenzione lungo i sentieri e anche all’interno degli orti ed infine il parco archeologico di Castelsecco. A Cortona sono state due le giornate dedicate a Puliamo il Mondo nel weekend del 3 e 4 ottobre, coinvolgendo le frazioni di Terontola, Camucia e il Sodo, dove nonostante il clima non proprio favorevole sono stati tanti i ragazzi che hanno ripulito aree verdi, parchi pubblici e sentieri, guidati da molte associazioni di volontariato. “E’ stata una bella iniziativa e molto partecipata – spiega il presidente di Sei Toscana Simone Viti, che è intervenuto assieme al sindaco, Francesca Basanieri, all’assessore all’ambiente, Andrea Bernardini e all’assessore regionale, Vincenzo Ceccarelli – un bell’esempio di impegno civile. Tra l’altro sono stati siglati anche protocolli con diverse associazioni di volontariato tesi a coinvolgere i cittadini in interventi per la cura dei beni comuni, che manifestano la voglia di un impegno anche per il futuro”. Puliamo il Mondo, per il sindaco di Cortona, Francesca Basanieri “è un piccolo gesto di grande valore educativo che contribuisce a sviluppare senso civico, ma anche il proseguimento di un impegno costante dell’amministrazione verso i temi ambientali, che sta dando risultati importanti in tutto il territorio. Abbiamo avviato programmi ambiziosi sulla raccolta differenziata, sulla salvaguardia e sull’educazione”. Ad illustrare il progetto per la raccolta dei rifiuti porta a porta a Terontola è stato proprio il presidente di Sei Toscana Simone Viti, che ha presentato i servizi attivati dal gestore sul territorio. Anche a Siena dove Puliamo il Mondo si è tenuta sabato 26 settembre nell’area del Complesso San Niccolò e della Corte dei Miracoli, si è svolto un incontro dal titolo “Il servizio di raccolta rifiuti a Siena: obiettivo 50% riciclo”, al quale sono intervenuti il Comune, Sei Toscana e Legambiente. In provincia di Grosseto gli alunni delle scuole primarie di Porto Ercole e Porto Santo Stefano hanno organizzato la pulizia della spiaggia della Feniglia e della Marinella.  Anche a Follonica gli studenti hanno ripulito la spiaggia di levante e la pineta. Tra i rifiuti raccolti tanti oggetti di plastica, cartacce, bottiglie: il gesto dei volontari che hanno partecipato a Puliamo il Mondo è stata quindi una grande occasione per richiamare tutti al senso civico e a restituire bellezza ai nostri territori.