A Castelfranco Pian di Scò si estende la raccolta domiciliare: in tanti all’incontro pubblico sull’attivazione del nuovo servizio

Giovedì, 2 Luglio 2015

Tante persone hanno partecipato all’incontro pubblico organizzato da SEI Toscana e dall’amministrazione comunale di Castelfranco Pian di Scò per l’estensione della raccolta domiciliare nel comune aretino. Nella sala consiliare di Castelfranco, i tecnici di SEI Toscana e l’assessore all’ambiente, Sandra Franchi, hanno illustrato ai cittadini le nuove modalità del servizio, rispondendo alle domande delle tante persone che hanno partecipato con interesse e curiosità alla riunione. Un appuntamento importante, con uno scambio proficuo di idee e impressioni che permetteranno agli utenti di iniziare il nuovo servizio di raccolta con una coscienza più piena delle nuove modalità di conferimento dei propri rifiuti. Nella seconda metà del mese di luglio, gli operatori di SEI Toscana consegneranno a domicilio alle utenze residenti a Castelfranco capoluogo il kit per differenziare composto da sacchi per la raccolta di carta e indifferenziato, un mastello per il rifiuto organico e il materiale informativo con il calendario dei giorni di raccolta, le raccomandazioni e i suggerimenti per una corretta differenziazione dei rifiuti e tutti i riferimenti utili per l’utilizzo dei servizi. Qualora gli operatori di SEI Toscana non trovino nessuno in casa al momento della consegna, sarà possibile ritirare il kit recandosi all’Ufficio Urp del Comune (sede di Castelfranco) con il modulo di mancato ritiro, debitamente compilato, che sarà lasciato nella propria cassetta postale. L’obiettivo dell’estensione della raccolta domiciliare a Castelfranco Pian di Scò è quello di aumentare la percentuale di raccolta differenziata delle varie frazioni merceologiche, assicurando così una corretta gestione finalizzata al recupero di materia, secondo quanto previsto dalla normativa europea e nazionale nonché dalla programmazione regionale e provinciale.