Ad Arezzo e Massa Marittima prende il via il nuovo servizio di raccolta domiciliare porta a porta

Giovedì, 9 Ottobre 2014

SEI Toscana estende la raccolta domiciliare dei rifiuti urbani in altre due zone del territorio servito. Nelle prossime settimane infatti prenderà il via il “porta a porta” ad Arezzo nord e nella frazione di Valpiana, nel comune di Massa Marittima, in provincia di Grosseto. Due importanti interventi che certificano l’impegno del gestore unico nel ricercare soluzioni adeguate per incrementare la percentuale di raccolta differenziata e la qualità dei materiali nei territori serviti. Dopo la positiva esperienza realizzata nelle frazioni della Valdichiana che in pochi mesi ha consentito di raggiungere il 65% di materiali avviati a riciclo, con un incremento rispetto al passato, l’amministrazione comunale di Arezzo, in accordo con SEI Toscana, ha deciso di estendere il servizio nelle frazioni a nord della città. L’obiettivo è quello di aumentare la percentuale di raccolta differenziata delle varie frazioni merceologiche, assicurando così una corretta gestione finalizzata al recupero di materia, secondo quanto previsto dalla normativa europea e nazionale nonché dalla programmazione regionale e provinciale. Per illustrare ai cittadini le nuove modalità del servizio di raccolta, l’Amministrazione di Arezzo e SEI Toscana hanno organizzato, fra il 7 e il 23 ottobre,  diversi incontri pubblici nelle località interessate: Ceciliano, Giovi, Patrignone, Quarata, Ponte Buriano, Rondine, Campoluci e Venere. Complessivamente sono 32 le località interessate dalla campagna di informazione e confronto (qui il calendario degli incontri) che, nei primi due incontri svoltisi a Ceciliano, hanno già registrato una buona partecipazione e coinvolgimento dei cittadini che hanno ascoltato le spiegazioni delle nuove modalità del servizio e, poi, hanno avuto la possibilità di rivolgere le proprie domande direttamente ai tecnici di SEI Toscana presenti all’incontro. Anche in provincia di Grosseto, nel comune di Massa Marittima, nelle prossime settimane inizierà il nuovo servizio di raccolta domiciliare; a beneficiarne saranno le attività domestiche e commerciali della frazione di Valpiana. Gli obiettivi attesi sono anche in questo caso l’incremento della raccolta differenziata, la diminuzione della produzione di rifiuti urbani e quindi la quantità da avviare allo smaltimento. Tra gli obiettivi vi è anche  una migliore  qualità dei materiali recuperabili raccolti, realizzare soluzioni adeguate e personalizzate per i diversi target di utenza, creare un modello per contenere i costi di gestione e quindi l’efficienza del servizio stesso (in virtù delle nuove attivazioni previste dall’Autorità d’Ambito Ato Toscana Sud per gli anni 2015 - 2019) e, inoltre, migliorare il decoro urbano. Nei giorni precedenti l’avvio del nuovo servizio, in entrambe le aree sarà consegnata - dal personale di SEI Toscana - l’attrezzatura necessaria per la raccolta e consegna dei rifiuti e il materiale informativo sulle modalità del servizio.