“6 x noi” è già un successo

Nei primi giorni di Festambiente più di cento persone hanno lasciato la propria videointervista allo stand di SEI Toscana

Giovedì, 14 Agosto 2014

La partecipazione di SEI Toscana a Festambiente è già un successo. A pochi giorni dalla fine della kermesse ecologica (in programma fino al 17 agosto a Rispescia, in provincia di Grosseto) sono oltre cento le persone che hanno registrato la propria videointervista all’interno del videobox allestito nello stand della società. Grazie alla campagna di ascolto “6 x noi” infatti, ogni giorno è possibile lasciare la propria opinione su diverse tematiche ambientali. Raccolta differenziata, recupero e riuso degli oggetti, riciclo dei materiali, utilizzo del centro di raccolta, questi solo alcuni dei temi che vengono proposti durante il festival e sui quali ognuno è libero di esprimere la propria opinione. Una volta registrate, le interviste vengono proiettate nella tv presente nello stand di SEI Toscana e serviranno poi per realizzare una serie di spot televisivi. Non solo interviste però, nello stand di SEI Toscana infatti è anche possibile conoscere più da vicino l’attività che l’azienda svolge ogni giorno nei cento comuni delle province di Arezzo, Grosseto e Siena, chiedendo informazioni sul servizio di gestione dei rifiuti e sulle buone pratiche ambientali. Festambiente, oltre a offrire un programma di concerti e spettacoli di qualità, è anche buona pratica per grandi eventi eco-compatibili e sostenibili: grazie alla campagna Azzero C02 ad esempio, le emissioni di anidride carbonica del festival verranno compensate tramite il progetto di riforestazione del parco del Delta del Po in Veneto. Massima attenzione e importanza viene data alla gestione dei rifiuti: no ai bicchieri e alle stoviglie di plastica, sì a quelle di ceramica, vetro e mais, interamente biodegradabili. E’ proprio SEI Toscana a svolgere il servizio di pulizia e spazzamento dell’intera area e, soprattutto, il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, con l’obiettivo di superare il traguardo raggiunto lo scorso anno quando l’avvio al riciclo e al compostaggio dei rifiuti prodotti durante la kermesse superò il 90%.