Il mare blu dei Comuni serviti da Sei Toscana

Giovedì, 13 Giugno 2019

Sventolano bandiere blu e vele di Legambiente sulla costa toscana. Anche quest’anno gran parte dei comuni costieri serviti da Sei Toscana hanno ottenuto importanti riconoscimenti per la qualità delle acque e dei servizi offerti a cittadini e turisti, ottenendo la Bandiera Blu dalla FEE (Fondazione per l'Educazione Ambientale) e le Vele di Legambiente e Touring Club Italiano (TCI). Sono 19 le località della Toscana premiate con la Bandiera Blu 2019, un dato che conferma quello del 2018 e pone la regione in seconda posizione in Italia dopo la Liguria, con 30 località che hanno ottenuto il riconoscimento. La Bandiera Blu 2019 sventolerà sul litorale di Castagneto Carducci, Piombino e San Vincenzo, in Val di Cornia e a Castiglione della Pescia, Follonica, Grosseto (Marina di Grosseto e Principina a mare) e Monte Argentario (nelle cale di Porto Ercole e Porto Santo Stefano) sulla costa grossetana. La Bandiera Blu è un eco label volontario per la certificazione di qualità ambientale delle località turistiche balneari e degli approdi turistici dove, ai fini della valutazione, è considerato un criterio essenziale la qualità delle acque di balneazione ma viene tenuto conto anche della depurazione delle acque reflue, della gestione dei rifiuti, della regolamentazione del traffico veicolare e della sicurezza ed i servizi in spiaggia. Procedura più complessa ed esaustiva è quella per ottenere le Vele da Legambiente e Touring Club ed essere dunque inseriti nella Guida Blu del mare più bello d’Italia del TCI. In questo caso non sono i comuni a candidarsi ma la selezione delle località, curata dall’Istituto di ricerca Ambiente Italia, contempla le valutazioni espresse sulla base delle analisi delle acque effettuate da Goletta Verde, i dati raccolti dai circoli locali di Legambiente e quelli elaborati da diverse banche dati sulla gestione dei servizi territoriali e turistici. I Comuni scelti in base a questi criteri ed inseriti nella Guida Blu, oltre ad un eccezionale e riconosciuto pregio naturalistico, possono vantare una buona gestione del territorio, servizi d'eccellenza, manutenzione dei centri storici, offerta enogastronomica di alto livello e altro ancora. E la costa maremmana si è confermata anche quest’anno ai primi posti nazionali con il massimo riconoscimento delle 5 Vele assegnato a Castiglione della Pescaia, Isola del Giglio e Monte Argentario, tra i 19 comuni rivieraschi insigniti, ed a Massa Marittima per il Lago dell’Accesa, tra le 7 località lacustri.