Contrasto virus Covid-19: tutte le misure straordinarie di Sei Toscana a garanzia della sicurezza dei lavoratori e del regolare svolgimento dei servizi

Giovedì, 12 Marzo 2020

Sei Toscana, gestore unico del servizio integrato dei rifiuti nei 104 Comuni dell’ATO Toscana Sud, in conformità con gli indirizzi espressi dai vari provvedimenti legislativi in merito (DPCM 4 marzo 2020, DPCM 9 marzo 2020, DPCM 11 marzo 2020) ha indicato le misure e le nuove linee di azione da intraprendere riguardanti il contrasto sul territorio servito, e all’interno della propria struttura organizzativa, del diffondersi del virus Covid-19. Il pacchetto con le nuove misure è stato condiviso con le OO.SS. ed è stato approvato dal CdA riunitosi in via straordinaria. In relazione all’attuale stato emergenziale e dei suoi possibili sviluppi, tutte le azioni previste hanno l’obiettivo di assicurare e garantire i servizi minimi di raccolta e spazzamento sul territorio così da scongiurare qualsiasi problema di carattere igienico sanitario e di interruzione di pubblico servizio, e saranno tempestivamente aggiornate in funzione di ulteriori provvedimenti che potranno essere emessi a livello sia nazionale che regionale.

Nello specifico, oltre a rinnovare le corrette modalità di prevenzione da tenere sui luoghi di lavoro indicate nei giorni scorsi tramite specifiche circolari aziendali, sono previsti i seguenti interventi: pulizia e sanificazione del parco mezzi giornaliera sotto il coordinamento di figure specifiche individuate in ogni cantiere operativo del territorio. Sanificazione giornaliera di scrivanie, uffici, sale riunioni, postazioni di lavoro uffici amministrativi. Servizio di sanificazione straordinario di maniglie cassonetti e coperchi bidoni/contenitori per la raccolta dei rifiuti posti in strada. Doppio passaggio di pulizia dei locali in uso al personale operativo. Modalità di presa in servizio e ingressi scaglionati (sia nelle sedi operative che in quelle amministrative) per diluire la presenza di personale ed evitare affollamenti di più persone nei locali delle sedi, con obbligo di tenere aperte porte e/o finestre durante tali attività. Sito internet aziendale in costante aggiornamento circa eventuali diverse modalità di erogazione dei servizi per ogni Comune di ambito. Sospensione, nei Comuni ove presente, del servizio stazione ecologica itinerante. Sospensione attività ispettori ambientali, da intendersi come apertura sacchi abbandonati e contatto con l’utenza. Sarà mantenuta attiva la videosorveglianza e il presidio del territorio (attività finalizzata al monitoraggio delle situazioni di abbandono rifiuti e criticità ambientali). Sospensione del servizio di consegna sacchi presso Centri di raccolta e/o sportelli al cittadino, ove presenti. In caso di mancanza sacchi, i cittadini dovranno fare specifica richiesta tramite numero verde (800127484, attivo dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 13:30 alle 17. Il venerdì dalle 9 alle 13). Redazione di un piano straordinario di riduzione dei servizi in riferimento ad eventuale mancanza di personale. Possibilità di attivazione di turni di lavoro in orario notturno, per svolgere servizi in orari con minor presenza di persone e possibilità di mobilità del personale tra aree territoriali secondo necessità.

Inoltre, a partire da domani venerdì 13 marzo, sino a mercoledì 25 marzo (e comunque in attuazione a tutti gli eventuali e ulteriori provvedimenti governativi in merito) è prevista: la chiusura al pubblico di tutti i centri di raccolta e le stazioni ecologiche gestite direttamente da Sei Toscana (l’elenco di tutte le strutture è disponibile qui). Eventuali modifiche alle modalità di accesso alle strutture gestite dai Comuni saranno invece comunicate direttamente dalle Amministrazioni comunali. Per i rifiuti ingombranti resta al momento attivo il servizio di ritiro su prenotazione. La riduzione dei servizi dedicati alle attività di ristorazione, bar e similari. Per situazioni particolari, le specifiche attività/aziende che ne abbiano necessità potranno fare espressa richiesta all’azienda tramite numero verde 800127484, attivo dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 13:30 alle 17. Il venerdì dalle 9 alle 13. L’ottimizzazione dei servizi di spazzamento e delle attività di pulizia di parchi/aree verdi e delle relative frequenze in funzione delle reali necessità, anche a favore di un potenziamento degli interventi di sanificazione ed igienizzazione sul territorio. A fronte di questi provvedimenti sarà attivo un servizio quotidiano e capillare di monitoraggio delle necessità del territorio servito per valutare ulteriori modifiche o diverse e ulteriori necessità. Sei Toscana comunicherà tempestivamente ogni ulteriore variazione sui servizi attraverso i propri canali istituzionali (sito internet www.seitoscana.it e numero verde 800127484).

Tutti i provvedimenti adottati dalla Società sono stati comunicati ai Prefetti delle province di Arezzo, Grosseto, Livorno e Siena, al Direttore di ATO Toscana Sud e a tutti i Sindaci delle 104 Amministrazioni comunali di ambito, ai quali è stata rinnovata la massima disponibilità per approfondire altre misure che possano essere messe in pratica nel prossimo futuro anche in relazione all’evolversi della situazione.