Tutela del mare: anche Sei Toscana a fianco del Porto della Maremma per ridurre l’utilizzo della plastica

Giovedì, 6 Giugno 2019

Stop ai gadget di plastica e sforbiciata all'uso delle bottigliette di plastica usa e getta con l'arrivo di un distributore di acqua potabile. Il Porto della Maremma a Marina di Grosseto mette in campo azioni mirate a ridurre l’impiego della plastica e tutelare così l’ambiente e l’ecosistema marino. Un programma triennale di riduzione dei (e della plastica in particolare) che vedrà anche Sei Toscana a fianco della società gestore del porto. Il lancio dell’iniziativa è avvenuto ieri con la prima edizione del convegno "- plastica + mare" per la Giornata mondiale dell'ambiente. All'incontro, che si è tenuto nella tensostruttura allestita sulla terrazza del Porto della Marina di San Rocco, hanno preso parte relatori di rilievo locale e nazionale che hanno dato il via a una tavola rotonda proponendo soluzioni per un mare più pulito. È stata la presidente del Porto della Marina di San Rocco spa, Sabrina Lentini, ad annunciare la partenza del progetto triennale, sottolineando come a partire da quest’anno saranno eliminati i gadget di plastica, provvedendo all’installazione di un distributore di acqua potabile e dando maggiore attenzione alla raccolta differenziata e alla sensibilizzazione di clienti e fornitori tramite un decalogo di comportamenti tratti dal ministero dell'Ambiente che rimarchi il nostro obiettivo: meno plastica più mare. Al convegno è intervenuto anche il direttore tecnico di Sei Toscana, Giuseppe Tabani che ha presentato il progetto "Arcipelago pulito" e tutte le azioni della società per la tutela del sistema costiero tra cui l’idea di una tessera magnetica da distribuire ai pescherecci abilitati. Nei prossimi giorni inoltre il Gestore consegnerà al porto delle guide alla raccolta differenziata che saranno poi distribuiti a tutti i fruitori dell’infrastruttura.