Centro storico di Arezzo: Sei Toscana prosegue la riorganizzazione del servizio di raccolta differenziata

Giovedì, 6 Giugno 2019

Prosegue a pieno ritmo la riorganizzazione del sistema di raccolta dei rifiuti nel comune di Arezzo. Gli obiettivi sono quelli di aumentare la percentuale di recupero delle varie frazioni merceologiche, assicurando così una migliore gestione dei rifiuti finalizzata al recupero di materia secondo quanto previsto dalla normativa vigente, e di restituire un maggior decoro alla città. Dopo i positivi riscontri, sotto il profilo della quantità e qualità delle raccolte differenziate, registrati nei quartieri dove sono stati posizionati i cassonetti Easy alcuni mesi fa, è il turno del centro storico. In questi giorni stanno arrivando a casa dei residenti interessati dalla riorganizzazione, circa 6.500 utenze, le lettere e il materiale informativo che illustreranno nel dettaglio tutte le novità previste, oltre alle corrette modalità di differenziazione dei rifiuti. Cosa prevede e come funziona la riorganizzazione: innanzitutto il centro storico sarà diviso in due zone. Nella prima, a partire da lunedì 10 giugno, la raccolta porta a porta di carta e cartone (sacco di carta) si terrà ogni lunedì, mentre la raccolta porta a porta del multimateriale, imballaggi in vetro, alluminio, plastica e tetrapak (sacco verde), si svolgerà ogni martedì e venerdì. Organico e indifferenziato dovranno invece essere conferiti all’interno dei bidoni di prossimità stradali che saranno posizionati all’interno della zona stessa in modo tale da essere facilmente accessibili da tutte le utenze. Nella fascia più esterna del centro storico invece, la seconda zona, a partire da lunedì 17 giugno, non sarà più attiva la raccolta porta a porta ma saranno a disposizione delle utenze i nuovi cassonetti Easy per la raccolta differenziata. Le postazioni si troveranno in via Garibaldi, via Porta Buia, via Fra’ Guittone, via Pietro Aretino, via Guido Monaco, viale Luca Signorelli, via Spinello, via Petrarca, via Leone Leoni, via Niccolò Aretino, via Margaritone, via Guadagnoli, via Crispi, via Rodi, via Giotto, via Pisano, via Lorenzetti, via Mecenate e via XXV Aprile. “Dobbiamo raggiungere i livelli di raccolta differenziata richiesti non solo perché ce lo chiedono alcune norme, ma per il rispetto del territorio nel quale abbiamo la fortuna di vivere e lavorare – commenta Leonardo Masi, presidente di Sei Toscana. Arezzo è conosciuta nel mondo per la sua straordinaria bellezza e Sei Toscana deve ed è pronta, come si vede oggi, a fare la sua parte accompagnando l’amministrazione comunale con il necessario supporto tecnico di strumentazione e know-how per offrire a cittadini e imprese servizi all’altezza delle aspettative”. Per illustrare i nuovi servizi l’amministrazione comunale e i tecnici di Sei Toscana incontreranno i cittadini oggi, giovedì 6 giugno, all’auditorium Aldo Ducci in due incontri pubblici che si terranno alle 18 e alle 21 così da andare incontro alle diverse esigenze della popolazione. Infine, ecco lo Sportello al cittadino alla Casa dell’Energia: aperto lunedì e venerdì dalle 14 alle 18 e mercoledì dalle 9 alle 13. Per dare informazioni, consegnare sacchi per le utenze del porta a porta e, prossimamente, il kit amianto per l’auto-smaltimento.