Mezzo milione di perdite Quelle inutili sono scaricate

Società partecipate

Sabato, 7 Giugno 2014

Gli enti partecipati dal Comune di Grosseto perdono quasi mezzo milione di euro. È il desolante quadro emerso dal rendiconto 2012 di cui ieri il consiglio comunale ha approvato ieri la presa d’atto. Gli enti partecipati sono società, consorzi, fondazioni o istituzioni. Nel dettaglio è stata rilevata una perdita di esercizio nei seguenti enti: Grosseto Sviluppo (-252.654 euro); Etruria Innovazione (-44.752); Mattatoi di Maremma (-16.239); Polo universitario grossetano (partecipata al 5,35%); società agricola Il Terzo; Grosseto Fiere (-124.410); Fiorareti (-15.072, fino al giugno 2012 quando è stata liquidata); Iside (-5mila euro) e Fidi Toscana. «Dopo il processo virtuoso di unificazione delle tre partecipate al 100 per cento nella società Sistema Grosseto – spiega il sindaco Emilio Bonifazi – abbiamo il dovere di compiere un ragionamento complessivo sull’intero sistema delle partecipazioni comunali». Detto fatto, il consiglio comunale ha ritenuto «strettamente necessarie» per il perseguimento delle finalità istituzionali dell’ente le sole partecipazioni in Acquedotto del Fiora (partecipata al 6,43%), Coeso (al 39,05%), Epg (al 37,98%), Net Spring (al 21%), Polo universitario grossetano (al 5,35%) e Sistema (al 100%). Fiorareti è stata già stata liquidata, mentre Etruria Innovazione (partecipata al 5,60%), Mattatoi di Maremma (al 72,47%) e Il Terzo (al 100%) sono in liquidazione. E ancora: la vendita dello 0,45% detenuto dal Comune nella Grosseto Sviluppo è già stata votata dal consiglio comunale insieme a quella delle quote di Far Maremma (4,40%), Marina San Rocco (3%) e Fidi Toscana (0,004%), per un totale di 150mila euro. Il Comune vuole poi dismettere le quote di Seam (partecipata al 25,25%), Grosseto Fiere (16,12%), Gergas (20%).