Sei Toscana a lavoro per superare le criticità dello sciopero

Martedì, 31 Maggio 2016

Dalle prime ore di stamani Sei Toscana è impegnata con i propri uomini e i propri mezzi a rispristinare le situazioni di criticità che si sono venute a verificare nella giornata di ieri a seguito dello sciopero di 24 ore che ha interessato in tutta Italia il comparto di igiene ambientale.

Lo sciopero, proclamato a livello nazionale da tutte le sigle sindacali unite Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel per chiedere il rinnovo del contratto di settore, ha registrato un’altissima adesione su tutto il territorio (le sigle parlano del 90%), creando disagi in molte città italiane.

Lo sciopero è stato regolarmente comunicato a tutte le amministrazioni, all’ATO Toscana Sud e alle Prefetture attraverso l’invio del piano di organizzazione dei servizi essenziali, comunque garantiti secondo quanto previsto dal CCNL e dalla legge 146/1990.

Come di consueto, Sei Toscana attraverso il proprio ufficio stampa ha provveduto a diramare alle redazioni locali un comunicato sui possibili disservizi e ad attivare i propri canali per dare comunicazione ai cittadini.

Entro la sera di martedì 31 maggio saranno riportate alla normalità tutte le diverse situazioni critiche con la ripresa regolare di tutti i servizi erogati da Sei Toscana.