A San Giovanni Valdarno arrivano i nuovi cassonetti per la raccolta differenziata

Venerdì, 21 Dicembre 2018

Tutto pronto per il servizio di raccolta differenziata con i nuovi cassonetti ad accesso controllato nel comune di San Giovanni Valdarno.

L’Amministrazione comunale, in collaborazione con il gestore Sei Toscana, ha dato avvio ad una importante riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani con l’obiettivo di aumentare la percentuale di raccolta differenziata delle varie frazioni merceologiche, assicurando così una migliore gestione dei rifiuti finalizzata al recupero di materia, secondo quanto previsto dalle normative sull’Economia Circolare europee, nazionali nonché dalla programmazione regionale.

La riorganizzazione del servizio prevede diversi passaggi di attivazione ed inizierà a partire dal prossimo mese di gennaio quando verranno sostituiti gli attuali cassonetti stradali con altri contenitori, sempre stradali, ad accesso controllato. Tutti i nuovi contenitori saranno infatti dotati di sistemi informatizzati che, a regime, consentiranno di associare ogni conferimento alla singola utenza e, in futuro, calibrare la tariffa sulla base dei rifiuti effettivamente prodotti e sulla concreta volontà dei cittadini di effettuare la raccolta differenziata (tariffa puntuale).

Per conferire i rifiuti, dopo una iniziale sperimentazione, sarà obbligatorio per tutti l’utilizzo della 6Card, la tessera magnetica personale che permetterà la tracciabilità dei conferimenti associandoli ad ogni singola utenza. Le 6Card saranno consegnate alle prime 3500 utenze dei quartieri Lucheria, Gruccia e Fornaci interessate dalla riorganizzazione a partire dal nuovo anno. Seguiranno, mediante lettera recapitata alle singole utenze interessate, oltre che dai consueti canali social, comunicazioni in merito alla data di inizio consegna, luogo e orari.

Le postazioni oggetto di sostituzione saranno complete delle quattro principali tipologie di contenitori di raccolta (organico, carta e cartone, multimateriale e indifferenziato) per agevolare il corretto conferimento e differenziazione del rifiuto da parte degli utenti. In particolare, per limitare i conferimenti non corretti, il cassonetto dell’indifferenziato sarà dotato di una calotta volumetrica di accesso di ridotte dimensioni (volumetria massima di 22 litri a sacchetto).

“Riteniamo, in collaborazione con il Gestore, di aver individuato la migliore soluzione che coniuga tecnologia, sostenibilità dei costi di raccolta e aumento delle percentuali di differenziata – dice David Corsi, assessore all’ambiente del comune di San Giovanni Valdarno –.  I cittadini e la loro volontà di effettuare la raccolta giocano chiaramente un ruolo fondamentale coadiuvati dal nuovo piano di comunicazione sviluppato in sinergia con il Gestore, dalla loro certa sensibilità verso le tematiche ambientali e dal fatto che, quando sarà conclusa la diffusione dei nuovi cassonetti, potrà essere abilitata la tariffa puntuale per la quale i costi della bolletta saranno calcolati facendo pagare per quanto rifiuto indifferenziato viene depositato nei cassonetti. Oltre a ciò, la diffusione dei nuovi cassonetti permetterà una maggiore conoscenza dei comportamenti dei cittadini, consentendo l’ottimizzazione della distribuzione delle isole di raccolta e delle frequenze di svuotamento, inducendo ulteriori miglioramenti che torneranno nuovamente a favore della collettività. Siamo di fronte a un cambiamento molto importante che avrà sicure ripercussioni su tutti, ma il nuovo modello di raccolta, già sperimentato con successo in molte altre realtà regionali e nazionali, coniugherà libertà negli orari e nelle frequenze di conferimento da parte dei cittadini con significativi miglioramenti delle percentuali di raccolta differenziata. Ci sarà anche un maggiore controllo degli abbandoni e degli errati conferimenti grazie al lavoro della polizia municipale in collaborazione con gli ispettori ambientali di Sei Toscana e l’utilizzo di nuove tecnologie come le foto trappole”.

Per illustrare a tutti le novità in arrivo, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con il gestore SeiToscana, organizzerà specifici incontri pubblici nelle prossime settimane.