Riorganizzazione del sistema di raccolta rifiuti nel Centro Storico di Montepulciano: da lunedì il nuovo calendario di raccolta del “porta a porta”

Venerdì, 20 Aprile 2018

Tutto pronto per la riorganizzazione del sistema di raccolta dei rifiuti nel Centro Storico di Montepulciano.

L’Amministrazione Comunale e Sei Toscana, insieme ad Ato Toscana Sud, hanno lavorato per potenziare la raccolta “porta a porta” nel Centro Storico e per estenderla a tutto il Capoluogo nei prossimi mesi. Novità anche per il servizio dedicato alle attività economiche.

Poche settimane fa l’Amministrazione cittadina e il gestore hanno incontrato i cittadini per presentare la riorganizzazione del servizio attualmente attivo nel centro storico. Fra le novità principali, la consegna ad ogni utenza di sacchi biodegradabili per la raccolta dell’organico e sacchi in carta per la raccolta di carta e cartone e la modifica delle frequenze di ritiro.

A partire da lunedì 23 aprile infatti, saranno aumentati e potenziati i giorni di ritiro a domicilio dei rifiuti differenziati. Nello specifico, carta e cartone saranno raccolti due volte alla settimana (martedì e giovedì), l’organico tre volte alla settimana (lunedì, mercoledì e sabato), due volte alla settimana il multimateriale (martedì e sabato) mentre il ritiro del rifiuto indifferenziato passerà da due a una volta alla settimana (il venerdì).

Nei giorni scorsi Sei Toscana, in accordo con l’Amministrazione Comunale, hanno consegnato a tutte le utenze interessate dalla riorganizzazione un kit di nuovi sacchi e un pieghevole informativo riportante le indicazioni utili per  una corretta raccolta differenziata dei propri rifiuti.

Il lavoro di Sei Toscana e dell’Amministrazione Comunale si è concentrato anche sulle attività economiche, riorganizzando e potenziando le frequenze di ritiro dei rifiuti differenziati.

“La riorganizzazione che parte lunedì 23 aprile – afferma il vice sindaco Luciano Garosi, che ha anche la delega dell’Ambiente – intende dare un’ulteriore spinta alla raccolta differenziata avendo come obiettivo quel 70% indicato dalla legge. Nel prossimo autunno l’estensione del “porta a porta” interesserà tutto il Capoluogo e Sant’Albino. Tra la fine del 2018 e l’inizio del nuovo anno, la riorganizzazione del servizio, con modalità diversificate, riguarderà tutto il rimanente territorio comunale. E’ infatti allo studio un sistema di raccolta con contenitori stradali a riconoscimento di utente che in prospettiva possa permettere l’incentivazione della differenziazione dei rifiuti. E’ importante precisare che le scorte di sacchi in dotazione alle utenze del Centro Storico sono utilizzabili fino ad esaurimento, naturalmente ciascuna per la tipologia di rifiuti corretta”.

Per maggiori informazioni: www.seitoscana.it e numero verde 800 127 484.