Sei Toscana si presenta ai cittadini. Oggi l’incontro con le amministrazioni comunali e la stampa

L’amministratore delegato Eros Organni: “Valorizziamo il patrimonio territoriale e ambientale del territorio”.

Giovedì, 26 Novembre 2015

SEI Toscana, il gestore dell’ATO Toscana Sud subentrato recentemente ad ASIU nello svolgimento  dei servizi di igiene urbana, è stato presentato questa mattina a Piombino. All’incontro, oltre all’amministratore delegato della società, Eros Organni, hanno preso parte anche gli amministratori dei comuni interessati dal nuovo assetto ovvero Piombino, Campiglia Marittima, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Suvereto e Sassetta e i rappresentanti della stampa locale che hanno così avuto modo di conoscere in modo più approfondito il percorso che ha portato alla gestione unica di ambito e le attività svolte quotidianamente sui territori.

Oltre ai 100 comuni delle province di Arezzo, Grosseto e Siena - dove Sei Toscana ha avviato la gestione a gennaio 2014 –Sei Toscana ha il compito di gestire il servizio integrato di igiene urbana anche nel territorio della Val di Cornia e nel comune di Castagneto Carducci, a compimento di quel percorso amministrativo portato avanti già nel 2011 (tramite approvazione dei consigli comunali) con la richiesta di entrare a far parte dell’ATO Toscana Sud. Il passaggio delle sei amministrazioni da ATO Costa ad ATO Sud è stato ufficializzato dalla Regione Toscana con la delibera 59 dell’11 giugno 2013.

"Ufficialmente il gestore del ciclo dei rifiuti urbani è passato quindi a Sei Toscana, che ha già avuto modo di avviare l'attività sul territorio introducendo nuovi mezzi, più idonei alla pulizia delle diverse zone – commenta il sindaco di Piombino, Massimo Giuliani –. Ci attendiamo un servizio al passo con i tempi per un territorio che si sta diversificando e che punta sempre più sul turismo, con esigenze sempre maggiori. A questo fine stiamo elaborando un contratto di servizio ad hoc con l'azienda, che preveda  servizi sempre più puntuali a seconda delle necessità".

L’amministratore delegato di Sei Toscana, Eros Organni, ha illustrato obiettivi e mission della società. “Sei Toscana ha il compito di costruire un sistema di gestione del ciclo dei rifiuti all'altezza dei migliori standard ambientali ed economicamente efficiente. Questa parte della Toscana che compone il bacino dell’ATO SUD  ha diversi punti di forza, ma anche molte cose da migliorare. La raccolta differenziata, ad esempio, è ancora troppo bassa e troppi rifiuti vengono ancora smaltiti in discarica. La corretta gestione deve seguire l'ordine di priorità indicato dalle direttive europee: primo, la riduzione dei rifiuti; secondo, il riuso ed il riciclo di materia; terzo, il recupero di energia con tecnologie ambientalmente sicure; infine e solo per la parte residuale la discarica. E' una sfida che possiamo vincere se all'efficienza della gestione si affiancheranno l'impegno dei Comuni e il senso civico di tutti i cittadini. In questi primi due anni di attività è stato già fatto un buon lavoro, così come certificato anche dall’ultimo bilancio aziendale, ma siamo consci che il lavoro da fare sia ancora tanto. L’obiettivo del miglioramento dei servizi è sempre in primo piano ed è nostra intenzione lavorare nello spirito di condivisione e collaborazione con le amministrazioni comunali e con l’autorità di ambito con l’obiettivo di migliorare il servizio, cercare di eliminare le criticità ove presenti e rafforzare le buone pratiche già messe in campo dalla precedente gestione”.

Chi è SEI Toscana

Sei Toscana nasce da un gruppo di aziende con origini e storie diverse operanti nel territorio toscano che si sono unite per accrescere la propria capacità competitiva e costruire una strategia condivisa nel settore della gestione dei rifiuti. La compagine societaria è costituita da sei soci gestori (Aisa, Casentino Servizi, Coseca, Csa, Csai, Sienambiente) e sette soci industriali (Cooplat, Crcm, Ecolat, Revet, Sta, Unieco,  La Castelnuovese). SEI Toscana ha vinto la gara indetta dall’ATO Toscana Sud per la gestione del servizio integrato dei rifiuti nei comuni di Arezzo, Siena, Grosseto, a partire dal 1° gennaio 2014 e per i prossimi 20 anni. Impiega circa 1.000 addetti.

Sei Toscana effettua i servizi in 106 comuni, per oltre 900.000 abitanti, su un territorio di 12.063 km2. Gestisce 550.000 tonnellate di rifiuti urbani all’anno, con 700 mezzi, 52.500 contenitori e 33 cantieri operativi sul territorio.