Inaugurato il centro di raccolta di Castiglion Fibocchi

Lunedì, 11 Maggio 2015

Taglio del nastro per il centro di raccolta di Castiglion Fibocchi. La struttura è un’area appositamente attrezzata e custodita dove i cittadini residenti nel comune potranno effettuare, gratuitamente, la raccolta differenziata di quei materiali recuperabili altrimenti destinati a smaltimento in discarica. Una soluzione pratica e veloce che permetterà a tutti i residenti nel comune di Castiglion Fibocchi di provvedere personalmente al conferimento dei rifiuti, con particolare riferimento a quelli voluminosi e ingombranti, contribuendo così a una gestione virtuosa. La struttura è in via Leonardo da Vinci (c/o il deposito comunale), e osserverà due orari di apertura a seconda del periodo. Dal 1 aprile al 31 ottobre, il centro sarà aperto il martedì e il giovedì dalle 16 alle 18, il sabato dalle 9 alle 12. Dal 1 novembre al 31 marzo invece, l’orario di apertura sarà il martedì e il giovedì dalle 15,30 alle 17,30 e il sabato dalle 9 alle 12. Il centro di raccolta si estende su un’area di poco meno di 1000 mq, composta da un casotto di guardania e dagli spazi occupati dai diversi cassoni adibiti alla raccolta dei materiali. I lavori eseguiti negli ultimi mesi, hanno consentito di predisporre il centro di raccolta a norma ai sensi del D.M. 08/04/2008 e s.m.ii.. L’inaugurazione della struttura è stata salutata, fra gli altri, dal sindaco di Castiglion Fibocchi, Salvatore Montanaro; dal presidente di SEI Toscana, Simone Viti; da Andrea Corti, direttore di ATO Toscana Sud; da Marco Meacci, presidente di ARRR (Agenzia Regionale Recupero Risorse) e dall’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli. Fra i presenti anche gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e secondaria di primo grado di Castiglion Fibocchi che hanno presentato i loro elaborati realizzati per l’occasione. Nel centro di raccolta comunale di Castiglion Fibocchi possono essere conferiti rifiuti ingombranti (come poltrone, divani e materassi); apparecchiature elettriche ed elettroniche (come televisori, frigoriferi, videoregistratori e computer, lampade esaurite e neon); rifiuti metallici (come reti da letto, telai di bicicletta e scaffali); farmaci scaduti; pile e batterie; oli minerali e vegetali; vetro; sfalci e potature; legno; cartoni; provenienti dalle sole “utenze domestiche” (le attività commerciali potranno accedere solo previo espletamento dei previsti adempimenti di Legge). “L’apertura del centro di raccolta – afferma il sindaco di Castiglion Fibocchi, Salvatore Montanaro – mette a disposizione della comunità una struttura che, nei prossimi anni, dovrà diventare un punto di riferimento per la raccolta differenziata dei rifiuti sul nostro territorio, coinvolgendo in maniera crescente i cittadini. Già da qualche anno siamo intervenuti per riorganizzare il servizio di igiene urbana, ottenendo buoni risultati. Siamo il Comune con la percentuale di raccolta differenziata più alta della provincia di Arezzo, tutto questo grazie al cambio di mentalità delle persone che hanno creduto nell’estensione del servizio porta a porta in tutto il territorio. La leggera flessione avuta quest’anno è dovuta anche al fatto che questo centro è stato aperto da poco, e quello vecchio purtroppo non offriva le stesse garanzie. Speriamo infine che tutto questo possa essere premiante per i cittadini anche dal punto di vista economico oltre che ambientale. Ci fa molto piacere la presenza delle scuole: crediamo nell’importanza dell’educazione ambientale come un altro tassello di tutto questo impegno. Oggi è possibile offrire alla nostra comunità un servizio migliore e più esteso in merito alla differenziazione dei rifiuti”. “L’apertura del centro di raccolta – afferma il presidente di SEI Toscana, Simone Viti – è uno degli esempi tangibili dell’impegno di SEI Toscana per migliorare efficienza e qualità del servizio e garantire nel tempo incrementi nelle quantità di raccolta differenziata e di avvio a riciclo, così come previsto dalla programmazione di ambito. L’obiettivo del miglioramento dei servizi è sempre in primo piano ed è nostra intenzione lavorare nello spirito di condivisione e collaborazione con le amministrazioni comunali per individuare soluzioni su tutto ciò che compete al gestore”.