Civitella Val di Chiana: si completa l’attivazione della raccolta domiciliare anche nelle frazioni di Ciggiano, Albergo, Spoiano e Pieve a Maiano

Buona, ma sicuramente da migliorare, la risposta da parte di cittadini e aziende coinvolti nel nuovo servizio di raccolta

Venerdì, 11 Marzo 2016

Si completa il percorso di attivazione della raccolta porta a porta nel comune di Civitella Val di Chiana. Trascorsa la prima fase dell’informazione al cittadino e della distribuzione dei kit per la raccolta a cura del gestore Sei Toscana e dell’amministrazione comunale, da martedì 15 marzo sarà attivato il servizio anche nelle frazioni di Ciggiano, Albergo e Spoiano (ritiro di carta e cartone), mentre a Pieve a Maiano la raccolta inizierà il giorno successivo, mercoledì 16 marzo (ritiro multimateriale). L’attivazione nelle nuove località, segue quella avviata nelle scorse settimane che ha già coinvolto Badia al Pino, Tegoleto, Civitella, Pieve al toppo, Viciomaggio e Tuori dove gran parte dei cittadini hanno risposto da subito positivamente alle novità introdotte, osservando scrupolosamente le indicazioni riportate nei materiali informativi per un corretto conferimento dei propri rifiuti. L’attivazione della raccolta dei rifiuti domiciliare, introdotta con l’obiettivo di incrementare la quantità dei rifiuti da avviare a riciclo in linea con quanto richiesto dalla normativa, prevede l’utilizzo da parte dei cittadini del kit per la raccolta domiciliare consegnato casa per casa dal personale incaricato dall’amministrazione comunale. Il kit è composto dal calendario con i giorni di raccolta e dai sacchi in mater-bi per l’organico; i sacchi grigi per la raccolta dell’indifferenziato; i sacchi gialli per plastica, alluminio e tetrapak; i sacchi per la raccolta della carta e la chiave per i bidoni di prossimità dell’organico e del vetro. “Siamo soddisfatti dell’andamento della raccolta in questi primi mesi – commenta il Sindaco del comune di Civitella val di Chiana, Ginetta Menchetti – e presto disporremo anche dei primi dati sui quantitativi di materia recuperata e non avviata a distruzione. Certo, alcuni problemi non mancano: il passaggio al porta a porta è sicuramente un cambio culturale importante e nella fase di avvio occorre tolleranza sia per i cittadini che per l’amministrazione, ma ormai, a tre mesi dall’avvio del nuovo servizio emergono alcune situazioni di conferimento scorretto sia nei tempi che nelle modalità, in determinate zone del territorio, che richiedono un intervento. Per questo a breve verrà attivato un servizio di ispezione ambientale per prevenire e vigilare sul corretto conferimento e reprimere ogni trasgressione intenzionale. Purtroppo dobbiamo registrare anche un cattivo utilizzo, fortunatamente da parte di poche persone, dei cassonetti destinati a sfalci e potature, nei quali vengono depositati rifiuti di ogni genere. Qualora il fenomeno dovesse persistere, nei prossimi mesi verranno valutate soluzioni alternative. Colgo l’occasione per ricordare a tutti i cittadini che è attivo il servizio di ritiro gratuito di rifiuti ingombranti e sfalci, basta chiamare il numero verde di Sei Toscana, 800127484”. Tutte le informazioni utili sono sulla pagina web dedicata a Civitella Val di Chiana nel portale di Sei Toscana, www.seitoscana.it. Per informazioni e segnalazioni è possibile rivolgersi al numero verde di Sei Toscana, 800127484.