A Civitella Val di Chiana bene la raccolta differenziata ad un anno dalla riorganizzazione del servizio e dall’avvio del porta a porta

Martedì, 31 Gennaio 2017

Ad un anno dalla rivisitazione del servizio di raccolta rifiuti, che ha visto tra l’altro l’introduzione della raccolta porta a porta in gran parte del territorio comunale con l’eliminazione della quasi totalità dei cassonetti stradali, per l’amministrazione comunale di Civitella Val di Chiana è il momento di vedere in che modo le azioni sin qui intraprese hanno dato frutti. Tanto più che in questi giorni sono stati pubblicati dalla Regione Toscana i dati relativi all’anno 2015, offrendo quindi un ottimo punto di riferimento per un raffronto tra il prima e il dopo.

Nel 2015 il dato in merito alla raccolta differenziata pur avendo segno positivo non si discosta molto da quello dell’anno precedente (+1%). Risultati di tutt’altra portata, secondo le proiezioni elaborate da Sei Toscana, sono arrivati invece nel 2016 quando le percentuali di raccolta differenziata fanno registrare una vera e propria impennata, arrivando fino a più del 60%. Soprattutto nel secondo semestre dell’anno, quando i servizi domiciliari sono stati messi a regime e l’eliminazione dei cassonetti stradali è stata completata.

Si tratta di numeri non ufficiali e che potranno anche risentire di qualche piccolo ritocco verso il basso, soprattutto se, come sembra, cambieranno le modalità di calcolo da parte della Regione. Ad ogni modo non potrà essere messo in discussione l’ottimo risultato raggiunto, evidenziando un notevole progresso rispetto a quanto appena pubblicato, con un balzo in avanti di circa 30 punti percentuali.

“I dati che abbiamo relativamente al 2016 dimostrano l’efficacia delle azioni sin qui intraprese dall’amministrazione comunale in collaborazione con il gestore Sei Toscana – hanno dichiarato la Sindaca di Civitella Val di Chiana Ginetta Menchetti e l’assessore all’ambiente Andrea Tavarnesi.   - In questa direzione e con l’obiettivo di un continuo miglioramento, si inseriscono le azioni che intendiamo mettere in pratica nel prossimo futuro. Entro due anni, infatti, vorremmo estendere il servizio porta a porta alla quasi totalità del territorio comunale, spingendo ancor di più nella direzione di centrare gli obiettivi in termini di raccolta differenziata e di riciclo”.

Intanto già nelle prossime settimane altre 200 famiglie di Civitella Val di Chiana saranno interessate dall’attivazione del porta a porta e a breve riceveranno la visita di un incaricato che consegnerà a tutti i kit necessari per usufruire correttamente del servizio, comprensivo del materiale informativo circa una corretta raccolta differenziata ed il calendario dei giorni di raccolta. Si precisa inoltre che una volta terminati i sacchetti per la raccolta porta a porta, ad eccezione di quello per l’umido, questi dovranno essere ritirati presso lo sportello polifunzionale del Comune, senza nessun pagamento diretto.

Buoni risultati sono stati riscontrati anche in tema di decoro e di abbandoni. Dall’istituzione del servizio di ispettori ambientali lo scorso ottobre sono molte le situazioni migliorate grazie sia all’azione di controllo e di indagine di queste figure, sia soprattutto al supporto dato ai cittadini nella corretta utilizzazione del servizio. Per tale motivo simile servizio è stato nuovamente confermato anche per il 2017, e per quanti ancora si ostinino ad adottare comportamenti scorretti sono in arrivo anche alcune fototrappole nei punti maggiormente critici dove, nonostante le azioni di comunicazione e sensibilizzazione, continuano a verificarsi abbandoni.