A Chianciano Terme arriva il Box Olly, nuovo punto di raccolta dell’olio domestico

Venerdì, 29 Luglio 2016

Fonte: Ufficio stampa Comune di Chianciano Terme

Anche a Chianciano Terme dalla prima settimana di agosto entrerà in funzione il Box Olly, un punto di raccolta per l’olio alimentare domestico usato. Il progetto si inserisce nell’ambito della programmazione di area vasta che ATO Toscana Sud, insieme al gestore dei rifiuti Sei Toscana, sta progressivamente estendendo a tutto il bacino di riferimento e che ha visto le scorse settimane l’inaugurazione di un nuovo punto raccolta sempre in provincia di Siena (San Gimignano). Con l’attivazione di questo punto raccolta a Chianciano Terme i cittadini potranno conferire in modo corretto il proprio olio domestico risultante dalla preparazione dei pasti, servendosi anche del “Box di raccolta Olly”. Il nuovo punto, grazie alla collaborazione con Eco.Energia, l’azienda a cui Sei Toscana ha affidato il servizio per la provincia di Siena, sarà installato in Via Umberto Landi, nei pressi del supermercato Coop. Salvaguardare l’ambiente dall’inquinamento causato dagli oli vegetali utilizzati nelle abitazioni, è l’obiettivo principale di “Olly”, un progetto finalizzato al recupero degli olii vegetali esausti che saranno utilizzati poi come importante risorsa trasformabile in fonte di energia

Al punto di conferimento potranno accedere gratuitamente gli utenti del Comune di Chianciano Terme mediante “Tessera Olly”, che potrà essere richiesta gratuitamente presso l’Ufficio Relazioni Pubblico / Portineria del Comune di Chianciano Terme, dal lunedì al sabato negli orari di apertura, ovvero dalle ore 8.00 alle ore 14.00, oppure al Comitato Soci Coop Chianciano (da settembre) ed infine chiamando il numero verde 800 589 786.

All'interno del box/casina automatizzato sarà possibile prelevare uno dei bidoncini gialli ermetici (della capienza tre litri), portarlo a casa ed iniziare la raccolta dell'olio. Quando il bidoncino sarà pieno di olio usato l’utente potrà riportarlo alla casina dove potrà riaverne uno nuovo e pulito. L'azienda Eco.energia si occuperà del ritiro e del lavaggio dei bidoncini e in questo modo raccoglie rifiuti senza produrne. Sarà possibile depositare nel bidoncino anche eventuali piccoli residui derivanti dalla cottura. L’olio raccolto verrà utilizzato per la produzione di energia pulita.

«Anche grazie all'impegno del comitato soci COOP di Chianciano Terme ed al suo Presidente, Maria Teresa Fe’, che ci hanno 'accompagnato' nella definizione del progetto - afferma Damiano Rocchi -, dalla prossima settimana sarà attiva (prima box temporaneo ed una volta ottenuta autorizzazione paesaggistica, la casetta definitiva) la postazione Olly, che andrà ad integrare l’‘isola ambientale', in cui sono già attive la casetta dell'acqua e l’ecocompattatore».

«E’ molto importante riuscire a raccogliere in maniera differenziata i rifiuti come l’olio domestico - continua l’Assessore all’ambiente del comune di Chianciano Terme, Damiano Rocchi - che troppo spesso non viene intercettato creando non pochi problemi. La collaborazione con Sei Toscana nell’attivare simili raccolte, rappresenta un sicuro passo in avanti per la salvaguardia dell'ambiente e la pratica della raccolta differenziata specialmente per quei rifiuti che purtroppo ancora oggi sono di difficile intercettazione e che spesso sono oggetto di cattiva gestione all’interno delle abitazioni».

«Sei Toscana - dice Roberto Paolini, Presidente di Sei Toscana - intende garantire ai cittadini un servizio efficace e il più possibile rispondente alle necessità, con l’obiettivo di intercettare al massimo i rifiuti in maniera differenziata. Le aperture di questi punti di raccolta facilitano la raccolta dell’olio esausto, permettendo a tanti cittadini di avere a disposizione un servizio fruibile e comodo. Da sempre Sei Toscana guarda con grande interesse a favore di iniziative come questa lavorando a fianco di Ato Toscana Sud e delle Amministrazioni comunali per sviluppare progetti che incentivino raccolta differenziata ed avvio a riciclo».

«Con l’inaugurazione a Chianciano Terme di questo nuovo punto di raccolta targato Olly - afferma Furio Fabbri, Presidente di Eco.Energia - continua la proficua collaborazione tra Eco.Energia e Sei Toscana a favore dell’ambiente. La corretta gestione dell’olio alimentare esausto, infatti, evita che questa speciale tipologia di rifiuto altamente inquinante finisca nel lavandino di casa evitando conseguenti ingenti danni all’ambiente oltre che onerosi interventi di manutenzione della rete fognaria e di depurazione delle acque per le Amministrazioni pubbliche. L’olio esausto da cucina, inoltre, è una vera e propria risorsa. I suoi potenziali impieghi sono tantissimi: può essere trasformato in biocarburante, utilizzato per la cogenerazione, con lo sfruttamento dell’energia termica prodotta dal sistema, oppure per la produzione di bioasfalto».