Novità per i servizi di raccolta differenziata di Sovicille: anche a Rosia arrivano i nuovi eco-compattatori

Serviranno per la raccolta di bottiglie di plastica e lattine. Inaugurazione con i ragazzi della scuola di Rosia

Venerdì, 26 Ottobre 2018

Ancora novità per il servizio di raccolta rifiuti a Sovicille. Dopo l’aumento delle frequenze di ritiro settimanale del multimateriale, l’inaugurazione dell’Ecoscambio, il potenziamento degli orari di apertura della stazione ecologica, che hanno permesso agli utenti di avere un servizio sempre più rispondente alle proprie esigenze, l’Amministrazione comunale e Sei Toscana hanno potenziato la raccolta di plastica e lattine con l’istallazione di due nuovi eco-compattatori a Rosia, in via Amendola, in prossimità del parco pubblico che vanno ad aggiungersi ai due già attivi a Sovicille.

All’inaugurazione delle due nuove attrezzatture, tenutasi questa mattina, erano presenti il sindaco di Sovicille, Giuseppe Gugliotti, l’assessore all’ambiente Giovanna Poma e i ragazzi della scuola di Rosia.

“Questi due nuovi eco-compattatori rappresentano un ulteriore strumento che consentirà al comune di Sovicille di proseguire il percorso volto ad arrivare ad un sistema di tariffa puntuale nel prossimo futuro, ossia far pagare all’utenza per ciò che produce in termini di quantità e qualità dei rifiuti conferiti – afferma Giuseppe Gugliotti, sindaco di Sovicille –”.

Il funzionamento delle nuove attrezzature è molto semplice: basta aprire lo sportello dell’eco-compattatore e inserire, uno alla volta, i propri imballaggi in plastica (come bottiglie in PET e flaconi HDPE) o alluminio (come lattine). Una volta conferito il materiale, questo sarà compattato dalla macchina per consentire di contenere al proprio interno una quantità considerevole di rifiuto differenziato. La macchina rilascerà poi uno scontrino dove sarà indicata la quantità di rifiuti conferita.

“Si tratta di un sistema che consentirà in un prossimo futuro di premiare i cittadini più virtuosi tramite l’utilizzo di una eco-tessera che sarà consegnata a tutte le utenze – dice Giovanna Poma, assessore all’ambiente –. Un sistema che abbiamo intenzione di implementare sia alla stazione ecologica, sia ai punti di raccolta degli oli esausti, che nell’Ecoscambio recentemente inaugurato”.